All posts by Fiber Fabry

Corso filatura Domenica 1 Febbraio 2015 Milano

Il programma è molto pratico, ci tengo che si finisca la giornata sapendo già filare abbastanza col fuso, e creando già matassine da poter usare!

Cenni sulla tosatura e i vari tipi di lana
Le fibre animali e vegetali
La cardatura
Si fila col fuso!

Dopo pranzo spiego bene il funzionamento del filarello, vari tipi e marche per diversi utilizzi e per diversi tipi di fiato da realizzare
E si fila col filarello
Dubbi e argomenti da approfondire possono essere chiesti prima o direttamente al corso.

Si può portare un filarello che già si possiede, lo si guarda insieme e magari se è antico o non funzionante, troviamo un modo di farlo funzionare.

Da portare solo un gomitolino di filato regolare che piace, colorato o no..
I posti sono solo 3 🙂

Per prenotarsi

fiberfabry@yahooo.it

Advertisements

Laboratorio porte aperte da Tessere Incontri

Eccomi con un nuovo evento!

Domenica 14 Dicembre, dalle 11:00 alle 20:00,  sarò presente coi miei filati presso l’associazione
Tessere Incontri
Via Filippino Lippi 26
Milano

Si potrà povare a filare, a tingere a tessere e lavorare a maglia e perchè no comprare qualche bel prodotto fatto a mano!

Vi aspetto

A presto

Fabry

tessereincontri

Corso filatura Domenica 30 Novembre 2014 Milano

Il programma è molto pratico, ci tengo che si finisca la giornata sapendo già filare abbastanza col fuso, e creando già matassine da poter usare!

Cenni sulla tosatura e i vari tipi di lana
Le fibre animali e vegetali
La cardatura
Si fila col fuso!

Dopo pranzo spiego bene il funzionamento del filarello, vari tipi e marche per diversi utilizzi e per diversi tipi di fiato da realizzare
E si fila col filarello
Dubbi e argomenti da approfondire possono essere chiesti prima o direttamente al corso.

Si può portare un filarello che già si possiede, lo si guarda insieme e magari se è antico o non funzionante, troviamo un modo di farlo funzionare.

Il costo è di 70 euro materiali e pranzo inclusi.
Da portare solo un gomitolino di filato regolare che piace, colorato o no..
I posti sono solo 3 🙂

Per prenotarsi

fiberfabry@yahoo.it

Evento facebook
https://www.facebook.com/events/343361212503399/?notif_t=plan_user_joined

Corso di filatura – Spinning class

Non si tratta di palestra! Ma di imparare a filare, a partire dalla lana col fuso e col filarello… conoscere le fibre e gli strumenti, e imparare così le basi della filatura…

Chiunque voglia cimentarsi in questa meraviglia di arte e può venire a Milano, vi accolgo nel mio salotto/laboratorio, altrimenti se siete un gruppetto di almeno 2 o 3 persone mi sposto e vi raggiungo.

Corso filaturaCorso filatura

 

fiberfabry@yahoo.it

https://www.etsy.com/it/shop/FiberFabry

 

 

Yarn-waste spinning … Come far rivivere gli avanzi di filo

Quante volte ci è capitato di raccogliere sacchi di ritagli di filo? Dal lavoro a maglia le giunture, fili che si ingarbugliano, avanzi di tessitura dall’ordito e da mille altre situazioni…

Se vi dicessi che questi pezzetti possono rivivere e diventare un nuovo filo magico?
Quando avevo appena iniziato a filare, non avevo modo di reperire fibre ad hoc per mancanza di contatti e mi dilettavo quindi con quello che avevo…
Le foto sono dei ritaglini di Daniela che ho conosciuto a Passatempi e Passioni, fiera a Malpensa…

Ritagli di filo
Avanzi di filo

Il primo passo è pensare a un mood e tagliare i fili...

Guardate i colori del gruppetto, lasciatevi trasportare e organizzateli per colore o per tema di colore

 

Tagliare i fili dipende un po’ dalle dimensioni degli strumenti che utilizzate dopo e dalla lunghezza delle fibre, comunque in media tagliateli intorno agli 8 cm. Non dovete impazzire… prendete un ciuffetto di ritagli e via un bel taglio, se ci sono pezzi piu’ piccoli sarà anche il suo bello…
Se in mezzo avete dei fili molto lunghi, lasciateli interi da parte: possono essere usati per come sono (o quasi) insieme al filo che otterrete.

La cardatura

Non è il nome di una tortura medievale… E’ una preparazione delle fibre, per esempio la lana appena tosata dalla pecora, tramite delle spazzole dentate (tipo quelle per pettinare il gatto o il cane)viene come pettinata e tutti i “pelini” che compongono la fibra vengono “allineati” e i fiocchi o i riccioli vengono aperti.

Nel caso dei nostri ritagli, la cardatura ci serve per disfare i fili  e farli tornare o fili piu’ sottili o nuovamente fibra puffosa. La foto parla da sola.

Cardatura ritagli

Cardatura ritagli

Pronti, filare e via!

Beh adesso viene il bello… ci mettiamo al filarello e senza pensare di fare un filo perfetto (sarà davvero impossibile) dobbiamo lasciare che la follia di questo mix di filetti fibre nodini si giri insieme in grumoni, parti sottili… le vostre mani accompagnano solo le fibre, sono loro qui che decidono come adagiarsi accoppiarsi o rimanere fuori dal mucchio!

filare i ritagli di filo
filare i ritagli di filo

Binare o rendere doppio il filo

Nel mucchietto di Daniela i fili verdi gialli e alcuni lilla erano già corti, invece il rosa e il viola erano molto lunghi… Ho deciso quindi di cardare solo i corti e di binare il filo ottenuto direttamente col filo rosa e viola
In foto le due bobine separate pronte per essere sposate!

binatura ritagli
binatura ritagli

E come per magia…..

Yarn-waste yarn
Yarn-waste yarn
Yarn-waste yarn
Yarn-waste yarn

Se volete imparare dal vivo o volete che vi crei il vostro filo personalizzato dai vostri avanzi, non esitate a contattarmi!

Un saluto

Happy spinning
Fabry

 

 

Passatempi e Passioni 16 Novembre

Domenica 16 Novembre sarò ospite del gruppo crowdknitting di Leno a Passatempi e Passioni alla fiera Malpensa.
Volete provare l’ebrezza di tricottare o crochettare filo fresco da un fuso?
Venite a trovarci allora! 😉
Qui il sito della fiera con tutti i dettagli per arrivare etc etc
http://bustoarsizio.passatempiepassioni.it/

Comincio da qui!

Qui c’è filo!
Sono Fabrizio, e nel mio andare alle origini nel campo tessile, ho scoperto tante attività, arti manuali, che vorrei far vivere e approfondire in questo blog.
Ve lo devo dire, la mia passione più grande è la filatura… non è fare il tessuto, nemmeno lavorare ai ferri… Ma partendo dalla fibra grezza, creo proprio il filo con cui poi si lavora a maglia o a telaio…per esempio la lana tosata dalla pecora o altre fibre anche vegetali come il cotone, la canapa o il lino.
Si fila con due strumenti: il fuso o il filarello( o mille altri nomi della tradizione italiana).
Filare ti fa entrare in un’altra dimensione, dove tutto ciò che è disordinato e senza senso (fibra grezza) passando dalle mani, viene girato( torsione) e diventa continuità, ordine e stabilità (il filo appunto).
E’ un’uso che si è perso questo della filatura, grazie alle macchine moderne che ci accelerano e “semplificano” la vita… Forse nemmeno le nostre nonne filavano più… Ma oggi son sicuro che sia il momento giusto per riscoprire quest’arte meravigliosa, sia per chi ha esigenza di creare dei filati e di usarli, sia per chi volesse far bene alla propria anima, e vedere quali meraviglie possono fare le proprie mani!!